Lettori fissi

giovedì 15 aprile 2021

Recensione per 'I delitti della gazza ladra' di A. Horowitz

 


Marchio: Rizzoli
Collana: Narrativa straniera
Prezzo: 16.00 €
Pagine: 528
Formato libro: 21.7x14.2x2.9
Tipologia: BROSSURA
Data di uscita: 23/02/2021


Niente riesce a battere un buon giallo: con il più classico dei detective narcisisti, gli indizi ben disseminati nella trama, le false piste, i colpi di scena e, da ultimo, ogni tassello che si incastra nel posto giusto. Susan Ryeland, editor di una piccola casa editrice, ne trova immancabilmente conferma nei libri di Alan Conway che hanno come protagonista Atticus Pünd, infallibile investigatore per metà greco e per metà tedesco. Ora l’ultimo manoscritto di Conway è finalmente tra le sue mani, e Susan non vede l’ora di calarsi nei panni dell’investigatore per dare la caccia a un assassino che compie le sue efferatezze in un sonnolento paesino della campagna inglese degli anni Cinquanta. Ma stavolta, il nuovo romanzo dell’autore bestseller è destinato a cambiarle la vita. Perché oltre i cadaveri e la lista dei sospettati, dissimulata tra le pagine, Susan legge un’altra, incredibile vicenda – reale, questa volta – che intreccia la sua storia a quelle di Atticus Pünd e dello stesso Alan Conway, una vicenda che ribolle di gelosie, avidità e ambizioni sfrenate.
Ipnotico giallo al quadrato, labirintica storia nella storia, I delitti della gazza ladra immerge personaggi degni dei migliori classici del crime in un thriller moderno ad alto tasso di suspense. In cui anche tu, lettore, ti sentirai chiamato a individuare il colpevole.



RECENSIONE

Ho visto il libro appena entrata in Mondadori, appollaiato su uno scaffale, al centro della libreria.
Non so dire bene cosa mi ha colpita, forse il colore sgargiante della copertina, o forse il personaggio di Atticus, eretto, sobrio, quasi regale al centro della cover. 
Fatto sta che l'ho portato a casa insieme ad altri libri e l'ho letto quasi subito.
Se dico che mi ha preso subito, penso possiate capirlo.
Patita di gialli? Di crime? Di thriller? Non solo.
Patita proprio di letture e, considerato che il personaggio di Susan è editor di una casa editrice, e io sono una che scrive, immaginatevi la goduria che ho avuto leggendolo.
Ma non divago e parlo della storia. Accattivante, direi subito, ma soprattutto 'cullante'.
Cosa voglio dire? Solo che non è stata un turbinio di emozioni violente o al cardiopalma, ma la storia mi ha avvolto nelle sue spire e sembrava che Alan Conway stesse leggendo per me, come a chiedermi un parere su quella sua ultima storia dell'infallibile investigatore.
Posso dire che durante la lettura sono andata a cercare sulla rete se ci fossero davvero dei libri di Conway? E come sono rimasta delusa trovando solo un truffatore inglese e uno scrittore di storia irlandese?
Buttato giù il boccone amaro della delusione, ho proseguito la storia e ho cercato al meglio di capire cosa nascondesse il manoscritto.
La bellezza di questo libro è che ci si dimentica che la storia principale racconta un'altra storia.
Sì, perché qui si tratta di due libri in uno!
In pratica leggete la storia di Susan che legge il libro di Alan. Non è una meraviglia?
Per i lettori del thriller è una cosa pazzesca, perché si viene invitati a una sorta di 'trova l'assassino'. E devo dire che non è così facile come si pensa, anzi.
Ci si confonde tra quelli che sono i personaggi 'reali' e quelli che sono del libro, fino a quando non si comprende che sono uno il riflesso dell'altro.
La storia inizia con Susan che sta meditando sulla sua vita privata e sul rapporto con il compagno greco, Andreas, docente, che vede poche volte, in quanto hanno una storia senza legami particolari.
La serata in solitaria ha deciso di impegnarla per leggere l'ultimo manoscritto di Conway, uno scrittore di successo che ha scoperto lei stessa con l'aiuto di Andreas, ma che non ha molto in simpatia a causa della sua arroganza. Ma è molto bravo nel tessere storie di crime e sa che il libro sarà sempre un successo.

Una per il dolore,
due per la gioia,
tre per una bambina,
quattro per un bambino,
cinque per l'argento,
sei per l'oro,
sette per un segreto, che non va rivelato.

Su questa antica filastrocca (contenuta nel libro) i sette capitoli del libro, si riveleranno ai vostri occhi.
Nello scorrere della trama, i personaggi diventano intriganti, anche se con storie alle spalle, a volte oscure, a volte complicate, ma che non mettono nessuno nella posizione di secondario.
La cittadina sembra intrappolata nella sua aria sonnacchiosa, fino a quando, una morte accidentale di una domestica, non solleva un polverone enorme, chiamando in causa Atticus Pund, un infallibile investigatore tedesco con origini greche, deportato durante la seconda guerra mondiale.
Come dicevo, ogni personaggio ha una storia particolare e non da meno è lo stesso investigatore, che sembra giunto al suo ultimo caso.
Nel momento culminante dell'indagine, accade il colpo di scena che intreccia le vicende del libro con quello della vita reale di Susan.
Morti, intrighi e situazioni equivoche intesseranno la doppia storia, in un crescendo che nasconde una pacatezza e una nostalgia che vi conquisteranno.
Sullo sfondo aleggia il fantasma dei romanzi di Aghata Christie e la sua bravura nella scrittura.
Ammetto che Horowitz è sempre presente nel libro, si intravede il suo tocco e la sua tessitura, confonde il personaggio di Alan con lui stesso, muovendo i fili come un oscuro burattinaio.
Il lavoro di Susan ci porta a conoscere più da vicino il mondo dell'editoria, con i suoi schemi e le complessità legate alla vita e alla promozione di un libro, con riferimenti a giornalisti, giallisti e autori contemporanei.
Insomma, "il giallo è servito" e direi, magistralmente.

Abbiamo bisogno dei nostri eroi letterari. La vita è buia e complicata, 
ma loro risplendono. Sono il faro che ci guida.

Che altro posso dirvi? Leggetelo e non credo rimarrete delusi.


mercoledì 14 aprile 2021

Segnalazione per Serena Incorvaia con 'Love Denied'

 



TITOLO: Love Denied

AUTRICE: Serena Incorvaia

GENERE: Rosa

EDITORE: Flying Book – PubMe

DATA DI USCITA: 29/03/21

PREZZO DIGITALE: 0,99

PREZZO CARTACEO: N/D

KINDLE UNLIMITED:

 

«Le nostre labbra si toccarono per la prima volta, e le nostre lingue cominciarono a muoversi violentemente. Mi prese il viso tra le sue mani, mi sentivo incapace di muovermi e di respirare. Spostò il suo tocco cingendomi il bacino e sfiorando il piercing che avevo all’ombelico, per poi fermarsi tra l’estremità dei leggins e delle mutandine.

Sentivo che sarebbe successo di tutto e non ero più in grado di potermi fermare.»

 

Allie, in seguito a un incidente stradale, si risveglia in una camera d'ospedale scoprendo di aver subito un brutto trauma che le può compromettere per sempre la vita.

La giovane dovrà affrontare la dura realtà, e farà di tutto per dimenticare una delle responsabili dell'incidente, ossia Anya, la sua migliore amica.

È convinta che la sua vita non potrà mai tornare come quella di prima, finché non incontra Adrian. Ragazzo affascinante e dannatamente sexy.

Lui riuscirà a farle provare di nuovo delle emozioni e non solo...

Per Allie sembrerà tornare il sereno, ma in realtà quello che sta per scoprire, potrà rimettere tutta la sua vita in gioco...


Cover reveal per L'ora oscura di Daniele Tartaglia

 


Titolo: L’ora oscura

Autore: Daniele Tartaglia

Editore: O.D.E. Edizioni

Genere: Raccolta di racconti fantasy horror

Pov: misto

Prezzo ebook: € 2.99

Prezzo cartaceo: € 12.99

Data pubblicazione: 14 aprile

Pagine: 100

Serie: no

Autoconclusivo: sì

 




Sinossi:

Nel crepuscolo che divide il sonno dalla veglia, l’autore presenta storie che hanno come filo conduttore l’irrealtà. Attraverso visioni demoniache, creature leggendarie e mostri nelle case, questi racconti prendono per mano il lettore trascinandolo nel delirio della coscienza.

A metà strada fra il fantasy e l’horror, L’ora oscura racconta la paura, la pazzia, il sogno e la morte.

 

Estratto:

Sognavo di dormire. 

Supino, le gambe leggermente divaricate, assaporavo il rilassamento del sonno. La coppia di cuscini soffici dietro la nuca curvavano appena la mia schiena, accentuando il piacere del riposo. 

Quando apparve, non mi sembro poi tanto strano. A poco a poco, tuttavia, nella coscienza quasi annullata del sonno, misi a fuoco, con scarsa ma sufficiente chiarezza, l’occhio: grosso, rotondo, l’iride di un azzurro chiarissimo, quasi pallido.

Mi guardava. Sospeso a mezzo metro dal mio corpo. Immobile. 

Non aveva palpebre, ne ciglia. Era un globo oculare nudo, separato e indipendente da ogni corpo di cui avrebbe potuto far parte: tuttavia era vivo.

 


Biografia: Sono nato a Pietrasanta (Lucca) il 5 gennaio 1961. Dopo il liceo, laurea in Medicina Veterinaria, e successiva specializzazione in Clinica dei piccoli animali. Sposato con Lia (conosciuta sui banchi del liceo e anch’essa Veterinaria), ho due figli (Sara, nota blogger, e Filippo, agente immobiliare). Appassionato di lettura, trekking e astrofisica.

Morirò novantenne, mettendo a posto la cantina di casa mia 😔

Nuovo libro per J. K. Rowling

 J.K. Rowling, 

dal 12 ottobre 2021 

il nuovo libro per ragazzi





Milano, 13 aprile 2021 - Adriano Salani editore (Gruppo editoriale Mauri Spagnol) è felice di annunciare che il 12 ottobre 2021 sarà pubblicato il nuovo libro per ragazzi di J.K. Rowling, Il Maialino di Natale. Sarà disponibile in versione cartacea e in eBook.

Il Maialino di Natale sarà pubblicato in contemporanea mondiale in UK, Australia, Nuova Zelanda, Irlanda e India dal Gruppo Hachette, in USA e Canada da Scholastic, in Italia da Salani e sarà tradotto in altre venti lingue nel mondo.

Il Maialino di Natale è la storia commovente e appassionante dell'amore di un bambino per il suo giocattolo preferito, e di cosa è pronto a fare pur di ritrovarlo. È una storia originale, non collegata alle altre opere di J. K. Rowling, per i bambini dagli 8 anni in su: un racconto incantevole per tutta la famiglia, dalla penna di una delle più grandi narratrici al mondo.

Il libro
Jack adora il suo maialino di peluche. È sempre lì per lui, nei giorni belli e in quelli brutti. Finché, una vigilia di Natale, succede una cosa terribile: Jack perde il suo maialino. Ma la vigilia di Natale è il giorno dei miracoli e delle cause perse, è la notte in cui tutto può prendere vita... anche i giocattoli. E il nuovo pupazzo di Jack, il Maialino di Natale (fastidioso sostituto fresco di negozio), ha un piano audace. Insieme intraprenderanno un magico viaggio alla ricerca di ciò che si è perso e per salvare il miglior amico che Jack abbia mai avuto...

«Un tòpos della letteratura per ragazzi reinterpretato dal genio creativo di J.K. Rowling – commenta Mariagrazia Mazzitelli, direttrice editoriale di Salani - Una delle più belle storie di Natale mai scritte, piena della tenerezza irresistibile dell’infanzia di fronte al grande mistero della perdita, tema sempre così presente nell’opera dell’autrice. La sua affettuosa, inesauribile fantasia e la compassione verso le persone e gli oggetti amati che assorbono i sentimenti umani è la celebrazione del calore della famiglia, del prendersi cura e del sentirsi capiti e della autentica sostenibilità delle cose.»

Il Maialino di Natale è il primo romanzo per ragazzi che J.K. Rowling scrive dopo Harry Potter e segue il suo brillante ritorno alla pubblicazione per i bambini con la fiaba dello scorso anno L’Ickabog, serializzata online durante il lockdown per intrattenere i più piccoli e in seguito pubblicata donando tutti i suoi diritti all’organizzazione benefica Volant per aiutare le persone più colpite dalla pandemia di Covid-19. L’autrice, con questa nuova storia Il Maialino di Natale, ritroverà con entusiasmo il pubblico dei suoi giovani lettori.

Il libro sarà disponibile in edizione rilegata, con le illustrazioni dell’artista pluripremiato Jim Field. La copertina sarà svelata nei prossimi mesi.

Blog Tour per Daniele Viaroli con 'Vortice Nero' parte seconda

 



QUARTA DI COPERTINA

 

Gli eroi hanno fallito. Il primo scontro coi luogotenenti del Collettivo si è rivelato un disastro sia per i difensori del Multiverso che per la squadra assoldata da Everett Craddock. Non solo lo Schiacciasogni, Omega e Apollion si sono rivelati invincibili, ma Jake è stato ferito a morte e Odin è caduto nelle mani del nemico. Il tutto mentre Skald e Ombra sembrano essere spariti nel nulla.

L’avanzata del Collettivo è inarrestabile. Giorno dopo giorno l’esercito alieno è sempre più vicino a Crocevia e la battaglia per la salvezza della città è ormai alle porte. Così, mentre Mestra cerca di assoldare ogni cittadino per un’ultima disperata resistenza, spetta a Maeve ideare un piano tanto folle quanto impossibile. Nel frattempo, Kalena e Incursore, bloccati in un’altra dimensione, devono trovare un portale per trarre in salvo Alfred e tornare a casa prima che sia troppo tardi.

Mancano tre giorni all’arrivo del Collettivo a Crocevia. Tre giorni in cui i nostri eroi dovranno appianare i loro dissapori, sopraffare un drago e affrontare gli stessi luogotenenti immortali che già una volta li hanno sconfitti.

La Battaglia per Crocevia è cominciata.

La fine del Multiverso è arrivata.

 

 




I due volumi a confronto!





BIO

 

Daniele Viaroli nasce a Milano trentatrè anni fa, ma passa buona parte della sua vita in un paesino al limitare di un bosco protetto. Istruttore di arti marziali, attore e autore teatrale, studia Lettere Moderne all’Università di Bergamo. Si affaccia al mondo della scrittura in tenera età, ma è solo con la saga della Fiamma Azzurra che trova finalmente la sua dimensione.





Di seguito il link della presentazione dell'autore




martedì 13 aprile 2021

Uscita di 'Mai una gioia' di Lea Landucci

ARRIVA IN LIBRERIA PER PICKWICK MAI UNA GIOIA, IL PRIMO ROMANZO DI LEA LANDUCCI CHE, AUTOPUBBLICATO NELL’APRILE 2020, È DIVENTATO UN VERO FENOMENO DEL WEB.




 
MAI UNA GIOIA

Di LEA LANDUCCI

Data di uscita: 13 aprile 2021

Pagg 352, Euro 9,90




LA STORIA DI CRISTINA E DELLE SUE AMICHE, IN AMORE E IN AMICIZIA, RACCONTA CON IRONIA E REALISMO DESIDERI E PAURE DELLE TRENTENNI DI OGGI E PARLA DI INDIPENDENZA E DI CONSAPEVOLEZZA.

LEA LANDUCCI HA FONDATO IL BLOG CHICKLIT ITALIA E SI OCCUPA QUOTIDIANAMENTE DI LETTERATURA FEMMINILE

 

LA TRAMA

Cristina ha trent’anni, vive a Firenze ed è un’investigatrice digitale capace di scoprire tutto su tutti dai profili social. È tanto competente e brillante nel lavoro, quanto imbranata nella vita privata. La sua unica salvezza sono le sue migliori amiche, Daniela e Sabrina, la famiglia che si è scelta, sempre pronte ad alternare consolazione a consigli scomodi. Quando a Capodanno conosce Michele, Cristina sente che finalmente sta per arrivare la svolta. Ma l’universo ha in mente di scaraventarle addosso una bella dose di «Mai una gioia». Ed eccola al bivio: crogiolarsi nella disperazione o tirare fuori la grinta e scegliere di essere felice?

 

L’AUTRICE

Lea Landucci vive a Firenze, è ingegnere informatico, attrice e insegnante di improvvisazione teatrale. Cura il blog Chicklit Italia dove parla della sua grande passione: i romanzi rosa. Ha iniziato a scriverne uno per scoprire se fosse possibile improvvisare anche nella scrittura e, da quando ha scoperto che le sue due più grandi passioni possono convivere, non ha più smesso.

www.lealanducci.com


Consiglio di lettura

Io ho letto molto volentieri la storia lo scorso anno e Cristina mi ha fatto davvero morire dal ridere, con le sue trovate, con i suoi modi di fare e con la caratteristica che la contraddistingue: mai mollare, anche se sono cose che andranno male.

Vi innamorerete di questa ragazza, così puntuale nella vita lavorativa, quando imbranata e combinaguai in quella privata.



sabato 3 aprile 2021

Segnalazione uscita "Il baratto delle stelle" di Sara Cestrone



Titolo : Il baratto delle stelle

Autrice : Sara Cestrone 
Casa Editrice: Book Sprint Edizioni 

Trama
Il servo dell'Amore, il Signor G., ci racconterà gli strani eventi che si susseguono nella vita di Luna, ragazza affetta da troppo romanticismo, che crederà di aver trovato l'amore e poi, crederà che questo non esista nella realtà, ma solo nelle favole. La vita le riserverà delle sorprese e quello che succederà la porterà a rifugiarsi nelle favole e a sperare di viverne una. Le istruzione da spuntare la aiuteranno a far provare amore ad un donnaiolo? 


Breve sinossi
Il romanzo racconta, attraverso il signor G. la storia di Luna, una giovane studentessa universitaria. Una ragazza romantica, di sani principi, che sogna di trovare il vero amore, ma che teme che questo esista soltanto nelle favole. Un susseguirsi di eventi la trascinerà in un vortice di emozioni e le farà vivere una delle favole che ha da sempre immaginato. 





Estratto

                    Introduzione 

Prego signore e signori, accomodatevi. Tra poco inizierò a parlare di due giovani. Due ragazzi che si sono incontrati e hanno lasciato qualcosa nei loro occhi.

Sarà strana questa storia, qualcosa di incredibile. Si sa che gli uomini possono essere cattivi, scellerati, buoni, amabili. Quello che dovete ricordare è che, ad un uomo vengono dati molti appellativi, tra i tanti, c’è quello di “don”. Da anni ed anni ci sono stati uomini denominati in questo modo, uomini potenti e poi uomini in nero e uomini, beh, uomini farfalloni.

Quando mi raccontò tutto ciò, non riuscivo a crederci, ma dovevo per forza farlo, come potrete capire, il servo dell’amore non si può allontanare dai propri doveri e non può mettere in dubbio la parola del suo signore.

Ma lasciate che vi dica ancora una cosa, il mio signore aveva gli occhi luccicanti, quando iniziò a parlarmi di Luna e Giovanni. Mai visto l’Amore commuoversi in quel modo, allora capii che quella storia andava raccontata come un soffio che riecheggia nelle ere, per sempre!

Beh… a questo punto direi di iniziare.

Ah… dimenticavo, che sbadato! Vi devo avvisare che a volte mi sentirete, ovvero, sentirete ciò che è il mio pensiero, non posso non esprimermi, spero non vi dispiaccia la mia presenza, alcune volte, addirittura necessaria e doverosa. 

Bene, ora possiamo iniziare…






(Conclusione) 


È questo forse l’amore?

«Qualcosa che riecheggia nelle ere, che si ferma nei cuori delle persone, che lascia gioia e toglie ogni frammento di quella parvenza di felicità».

È amore! E solo chi lo conosce, potrà provare a spiegarlo con un risultato mediocre: non si possono spiegare i saltelli di quei due cuori, non si può spiegare la gioia sui volti e l’intrecciarsi delle mani!





Recensione 'I venti di sabbia' di Kirstin Hannah

 


Titolo: I venti di sabbia
Autore: Kristin Hannah 
Editore: Mondadori
Serie: Autoconclusivo
Data pubblicazione: 2/3/21
Genere: Historical Fiction
Pagine: 450
Formato: digitale (euro 10,99) cartaceo (euro 21,00)


Texas, 1934. Milioni di persone sono rimaste senza lavoro e la siccità ha distrutto le Grandi Pianure. Gli agricoltori stanno combattendo per non perdere le loro terre e la loro fonte di sostentamento, dal momento che le coltivazioni avvizziscono irrimediabilmente, l'acqua si sta prosciugando e le tempeste di polvere e sabbia minacciano di seppellirli tutti. Uno dei periodi più bui della Grande Depressione, l'era del Dust Bowl, è arrivato come un'implacabile vendetta. In questo tempo incerto e pericoloso, Elsa Martinelli, una donna e madre coraggiosa, cerca in tutti i modi di salvare la sua famiglia e la fattoria dove vive, l'unica vera casa che abbia mai avuto. A un certo punto, però, come tanti suoi vicini, è costretta a fare una scelta angosciosa: continuare a combattere per la terra che ama o andare a ovest, in California, alla ricerca di una vita migliore. Per dare un futuro ai suoi figli decide di partire, ma il viaggio è estenuante e difficile, e l'arrivo ancora di più: la situazione in California non è così facile come Elsa credeva. Ampi e abbaglianti, i campi senza grano delle Grandi Pianure prendono vita in questo romanzo che è una parabola di difficoltà e nuovi inizi e al tempo stesso la narrazione epica del fallimento di un sogno, ora più che mai emblematico, e della speranza che ciononostante non viene mai meno. "I venti di sabbia" è un ritratto dell'America e del Sogno Americano, visto attraverso gli occhi di una donna indomabile il cui coraggio e sacrificio arriveranno a definire una generazione.


Recensione

Un libro che vi colpirà dritto al cuore.

E' la storia di una donna, Elsa Martinelli, che deve provare a se stessa e agli altri che non è fragile come le ha sempre detto sua madre, a causa di una salute compromessa, ma forte. Anzi, lo deve diventare forte, per difendere la sua vita e il suo amore per i figli.

E' sempre stata diversa dagli altri, comprese le sue sorelle, chiusa tra mura domestiche e quelle della chiesa, svilita per la sua presenza esteriore non particolarmente bella, ma una sera decide di fare un colpo di testa, uscendo di nascosto e andando a ballare, fasciata da un abito rosso. Incontra un giovane sconosciuto che la fa sentire donna per la prima volta e da quella sera la sua vita cambierà radicalmente.

Non pensava di ritrovarsi addosso tutta la responsabilità di quell'unica 'follia', costretta a sposare il giovane perché rimasta incinta. Da quel momento la sua vita cambia radicalmente: niente letture e libri per sognare, ma duro lavoro con la terra, di semina, di raccolto, di aspettative spesso deluse.

E in quel momento Elsa comprende che la terra è tutto ciò che deve difendere, dalle tempeste di sabbia che entrano persino nei polmoni, alla siccità, alla fame, alla disperazione.

La stessa disperazione che la porta a intraprendere un viaggio lungo, desolante, amaro.


La speranza è una moneta che mi porto appresso: un penny americano donatomi da un uomo che la vita mi ha portato ad amare.


Costretta a fare di tutto pur di crescere i suoi figli, a difendere ciò in cui crede.

Elsa vi farà innamorare della sua caparbietà, della finta sottomissione con cui accetta la vita, con la dignità che dimostra sempre, anche solo con lo sguardo.

Una donna 'giusta', mai piegata dalle miserie, con il sorriso sulle labbra anche quando c'è da piangere, con una fierezza anche se coperta di stracci.

Una donna che merita davvero di essere ricordata.


Jack dice che sono una guerriera, e anche se non ci credo questo è quello che so: un guerriero si batte per un fine che non riesce a vedere. Un guerriero non si arrende mai. Un guerriero lotta per chi è più debole. A me non sembra poi così diverso da una madre.


L'autrice

Kristin Hannah (Garden Grove, California, 1960) è una pluripremiata autrice statunitense, con oltre venti romanzi all’attivo, tra cui il bestseller mondiale L’usignolo, che ha venduto oltre due milioni di copie negli Stati Uniti ed è stato pubblicato in trenta paesi. Ha lavorato come avvocato prima di dedicarsi interamente alla scrittura, nel 1991. I suoi romanzi sono pubblicati in Italia da Mondadori.


venerdì 2 aprile 2021

Blog Tour per Titania Blesh con 'Chelabron'

 


 Vedo. Sento. Controllo.

Il Granchio Rosso sono io.

  

Quarta di copertina

 

Uno scontro tra granchi giganti può significare la rovina per le città che sorgono sul loro carapace.

Niniin sogna di guidare e proteggere il Granchio Rosso dalla sicurezza del suo Cerebrum, ma l’insopportabile Sandros, il più brillante e precoce tra i Cerebrali, fa di tutto per impedirglielo. Così, quando gli altri Cerebrali incominciano a scomparire, Niniin scopre che controllare neuroni e sinapsi è un compito più complesso e rischioso di quanto si aspettasse.

Le cose precipitano quando Arenaria, giovane idealista in fuga dalla carestia, s’imbatte nell’arma definitiva, il Chelabron, e porta due città sull’orlo della distruzione.

La guerra dei granchi è iniziata.

Tra istinti primordiali e giochi di potere, Niniin e Arenaria dovranno lottare con chele e neuroni per sopravvivere alla letale Migrazione degli Artropodi.

 

Biografia

Titania Blesh è una scrittrice di fantascienza e fantasy. È appassionata di vulcani, astronomia e teneri cagnolini. Il suo primo fantasy storico A Colpi di Cannonau è uscito nel 2020 con Acheron Books.

Chelabron è il suo secondo romanzo pubblicato.

 

Booktrailer







martedì 30 marzo 2021

Nuova uscita per Anita Cainelli con "Che fatica essere uomini (e sopportarli)"

 



Che fatica essere uomini

(e sopportarli)

 

Autore: Anita Cainelli

Casa Editrice: Tulipani Edizioni

Genere: Saggio umoristico

Prezzo e-book: 0,99

Prezzo cartaceo 12,00

 

Sinossi

 

Ah, gli uomini! Quante caratteristiche tipiche, quante abitudini radicalizzate, quante verità più o meno recondite, quanti luoghi comuni duri da estirpare.

Ma se il mondo maschile si muove in un universo apparentemente tutto suo e anche vero che noi donne non possiamo proprio farne a meno. Di conoscerli, di cercare di comprenderli, di tentare di cambiarli, di lamentarci di loro e di innamorarcene. Dallo sconfinato elenco di tipologie maschili esistenti, ne sono state selezionate solo alcune, rappresentative per raccontare, tra l’ironia e l’esagerazione (nemmeno troppa), quanto faticoso sia essere uomini. E per noi donne, naturalmente, sopportarli.

 

Biografia Autrice

 

Anita Cainelli è nata l’8 maggio 1963. Abita a Bolzano e lavora come segretaria in un reparto oncologico. Ha iniziato a scrivere poesie e brevi storie fin da bambina, quando i suoi idoli letterari erano Pavese e Leopardi, e i suoi testi avevano, quindi, un carattere fortemente malinconico. Ora, invece, le piace molto creare personaggi divertenti che strappino al lettore più di un sorriso. Ma anche, a volte, far versare qualche lacrima di commozione.

L’importante per lei è arrivare alle emozioni e al cuore di chi legge. Alcuni suoi racconti sono stati pubblicati all’interno di antologie di diverse Case Editrici. Ha partecipato a iniziative letterarie e concorsi di poesia e ha pubblicato cinque romanzi per la collana Pubme Un cuore per capello. Alcuni suoi libri sono ultimati e in attesa di destinazione, altri in corso d’opera. Sulla sua pagina Facebook autrice si diletta in poesie e brevi racconti.

 

Ha scritto questo libro perché

Perché è affascinate parlarne in modo ironico ma con un pizzico di serierà e (sana)disperazione che noi donne abbiamo sempre a portata di mano…

 

Vi lasciamo con un estratto…

Lo rivedete magari qualche tempo dopo, quando ormai eravate convinte che gli avessero rubato il cellulare pochi minuti dopo che vi eravate conosciuti e che lui si sia disperato allo sfinimento per non aver avuto altro modo di contattarvi. Lui vi guarderà, forse vi riconoscerà, anche, accampando qualche vaga scusa per la mancata telefonata, promettendo di chiamarvi prossimamente cedendo alla vostra apparentemente discreta, ma piuttosto risoluta, insistenza. Poi tutto ricomincia. E lui non vi chiama. E per citare il film “La verità è che non gli piaci abbastanza” se non lo fa è appunto per quello. Dura da accettare.

 

TULIPANI EDIZIONI -

pubme.me/tulipani/

https://www.facebook.com/tulipaniedizioni/

https://www.instagram.com/tulipani_edizioni/


Nuova uscita per Anna Bardazzi con "La felicità non va interrotta"

 


Pagine: 272 Prezzo 16,00 €
Dal 25 marzo in libreria

«Quando Anna è entrata nella mia vita, qualcosa è cambiato.
Ero partita senza capire bene cosa mi stesse accadendo, non sapevo dove fosse l’Italia e pensavo che ovunque, nel mondo, si parlasse russo.
Eppure, nel momento stesso in cui 
mi aveva allungato la sua Barbie, avevo capito che quell’attimo avrebbe segnato tutta la mia esistenza.
Per quanto diversa da me, lei sarebbe stata ciò che io avrei sempre chiamato casa.
La persona in cui rifugiarmi in caso di tempesta».


Quando si incontrano per la prima volta, Lena è appena scesa da un aereo ed è una delle migliaia di minori bielorussi mandati in Italia a disintossicarsi dalle radiazioni di Chernobyl; Anna la sta aspettando con i suoi genitori, pronti a ospitarla per un mese, e ha un po’ paura che questa bambina biondissima sia venuta a rubarle l’amore della sua famiglia o, peggio, i suoi giochi. Ma a entrambe basta un niente per superare la diffidenza e scoprirsi legate da un affetto indissolubile che le renderà ‘sorelle per sempre’, anche quando saranno lontane. Vent’anni dopo sono di nuovo in un aeroporto, stavolta a Minsk. Anna ha studiato Scienze politiche e sacrificato molto di sé per inseguire un sogno: combattere la dittatura che opprime la Bielorussia e salvare l’amica. Ma anche se Lena è cresciuta tra mille difficoltà – la madre scomparsa, un fratellino disabile, una figlia da crescere da sola – il ruolo della vittima, dell’essere indifeso, proprio non fa per lei. Entrambe, a modo loro, sono due guerriere. Quando si riabbracciano, un’occhiata e tre parole pronunciate a fior di labbra sono sufficienti per capire che tutto sta per cambiare radicalmente. E che forse, prima di pensare agli altri, dovranno imparare a prendersi cura di loro stesse. Alternando le voci delle due protagoniste, Anna Bardazzi racconta il destino comune a tante donne che in ogni luogo devono lottare per una vita migliore. E mostra come, anche nel grigiore apparente di alcune storie, possa sempre brillare la luce della felicità, di relazioni nate per caso e coltivate nonostante le distanze, non solo geografiche.


La parola all’autrice

«Quando ho avuto l’idea di questo romanzo stavo attraversando la Siberia in treno: era l’estate del 2019 e di lì a poco sarei tornata in Bielorussia, quella terra che pochi conoscono ma a cui sono legata intimamente da molti anni. Del perché di questo mio grande amore - io lo chiamo così - avrei voluto scrivere tante volte. Poi l’idea: avrei messo nero su bianco una storia che raccontasse sì del mio legame, ma anche di ciò che avevo scoperto frequentando il paese. La forza e la tenacia delle sue donne, la bellezza oltre le strade infangate dalla neve sporca e dietro le tendine di casette di legno colorate. Sono partita da quello che molti conoscono, Chernobyl, per raccontare ciò che soltanto io conosco, un paese pieno di piccole felicità e grandi sogni. Ma non è la mia storia: il mio unico intento è trasportarvi in un luogo che, dopo l’ultima pagina, vorrete scoprire anche voi. E lasciarvi con la voglia di incontrare una di quelle donne, certa che sapranno regalarvi un modo nuovo di vivere e vedere la vita.»

ANNA BARDAZZI è nata a Prato e, dopo dieci anni a Parigi (e due figlie), nel 2020 si è trasferita a Milano. Nel 1995 la sua famiglia ha ospitato per la prima volta una bambina nell’ambito del ‘Progetto Chernobyl’; molti altri sono seguiti nel tempo. Si è laureata in Scienze politiche con una tesi su Lukashenko e ha insegnato a Minsk, alla facoltà di Relazioni internazionali. Oggi si considera ‘quasi bielorussa’. Questo è il suo primo romanzo.

Recensione per 'I delitti della gazza ladra' di A. Horowitz

  Marchio:   Rizzoli Collana:   Narrativa straniera Prezzo:   16.00 € Pagine:   528 Formato libro:   21.7x14.2x2.9 Tipologia:   BROSSURA Dat...